Puoi dire: non so giocare a calcio, a tennis, a rugby o a poker.
Non puoi dire che non sai correre.
Dì, piuttosto, che non hai voglia di provarci. Che sei un po' pigro, che hai paura di far fatica, che l'ultima volta che ci hai provato ti sei massacrato le gambe. Ma non dire che non sai correre. Dì, piuttosto, che non sai "come" correre. Allora non avrai più alibi. E in un attimo ti convinceremo a (ri)provarci. Fidati, ci vuole veramente poco a dedicare una mezz'ora. E non dire che la discoteca, gli studi, la fidanzata, il marito, i figli, il lavoro, le ore piccole... Trenta minuti di corsa, o forse anche meno, ti rimetteranno in sintonia col mondo. Ti aiuteranno a recuparare la fatica mentale e fisica. A dormire e mangiare meglio. Ad affrontare la vita con più ottimismo. Saranno le endorfine o solo la voglia di fare qualcosa di veramente tuo (o con i tuoi), chi lo sa. Ma sarà. Sarà un approccio diverso, un nuovo stile.
Respira profondo. E lasciati ispirare...

www.runnersworld.it

giovedì 8 ottobre 2009

Quanto mi piace correre

Si, mi piace correre.
Mi è sempre piaciuto. In passato uscivo di casa dicendo, vado a fare una corsetta. E tale rimaneva... 20/25 minuti al massimo sparati alla massima velocità sostenibile. Senza riscaldamento o stretching. Il bambino che era e che è in me quello richiedeva, correre veloce. Tabelle, lenti, medi, corti veloci (allora se ne parlava ancora) non erano proprio nel mio vocabolario. Mi bastava la mia corsetta.
Poi il lavoro, la famiglia, la condrite (la cartilagine del mio ginocchio sinistro che continuava a sfaldarsi). Anni e anni a guardar con invidia dal finestrino dell'automobile, i runners che incrociavo per strada.
Poi uno stupido incidente con lo scooter, una semplice frattura del piatto tibiale, due mesi fermo e magicamente da quel momento sembra che la cartilagine del mio ginocchio non mi dà più problemi.
Piano piano riprendo a muovermi. Seguo una tabellina di quelle che prevedono un tot di minuti di camminata veloce e qualche minuto di corsa lenta... piano piano, non voglio esagerare... ma appena arrivo all'ora di corsa esagero, prendo per la prima volta in vita mia un paio di scarpe "serie" Mizuno Wave Creation 9, si risveglia il bimbo che si era appisolato e che vuole correre veloce e mi rifaccio male, dolore al bicipite femorale sinistro. Che palle!!!
Mi dicono di stare a riposo, passerà. Un mese, due mesi, tre mesi e non passa. Chiedo al mio medico, che è anche omeopata, mi dice di prendere l'Arnica CH200 e riprendere gradualmente, se dopo un mese mi si ripresentava, Arnica 1000. Prese entrambe.
Siamo al mese di maggio del 2009 compro il Garmin 305, le scarpe hanno pochissimi km, Alfredo, mi dico, impara a correre piano e godere di quelle sensazioni.
Sembra che funzioni. Il cardio mi aiuta a conoscermi meglio, a gestire le mie forze, il gps mi fornisce tutte le indicazioni che più mi servono.
Inizio anche a seguire qualche blog, il primo quello di Paolo (quante volte mi sono ritrovato a ridere da solo o ad appassionarmi con i suoi racconti), poi Mathias (ho pianto leggendo il suo racconto della maratona di New York e trovo i suoi post sempre ricchi di spunti interessanti), poi Alvin, Lucky, leggere le loro sensazioni i loro progressi, capire che correre a 5'30" a km non è una vergogna, ma può essere un valido allenamento, sapere che in rete c'è gente come il mitico Luciano il califfo (autentico guru degli allenamenti personalizzati), tutti aspetti che mi hanno aiutato tantissimo, mi hanno fatto sentire meno solo nel mio percorso.
Ed ora piano piano, con un piano di allenamento estremamente alla katzen come dice un amico blogger, forse sta per iniziare la mia carriera di runner.
E stasera ho avuto una bella conferma dalle mie gambe, con una sottospecie di medio variato che poi praticamente sono stati 2km praticamente a palla, seguiti da 3km di una trentina di secondi più lenti, ripetuti due volte, ho compiuto quello che è il mio pb sui 10, 44'44".
Speriamo bene...

15 commenti:

Filippo ha detto...

Benvenuto nella "bloggosfera" dei runner e bentornato nel mondo della corsa!
Ciao, Filippo

Paolo ha detto...

Grande Alfredo!!! Benvenuto in PODOTOSSICOLANDIA!!! ehehehe...ormai puoi considerarti parte della famiglia. Se vai sul sito comune dei blogtrotters troverai i link a tutti i pazzi furiosi che con passione, impegno, divertimento e tenacia corrono per le vie della nostra amata Italia e non solo..
Ancora benvenuto ed al prossimo post ;)

Paolo ha detto...

PS Ti inserisco di diritto nel blogroll comune! ;)

Alfredo ha detto...

Grazie Paolo...
sei il primo blogger che ho seguito e vedo che considerando quello che stai facendo, sia in rete che sulla strada, ci avevo visto lungo... (come ci ha visto lungo il califfo)

Mathias ha detto...

ma io a chi ho commentato prima..pensavo di averti già scritto il benvenuto :-)

Alfredo ha detto...

Math mi sa che hai sniffato un po' troppo cloro... :D

Lucky73 ha detto...

Esordio con botto! Gran bel post, ora sappiamo tutto di te :)
44.44 gran PB peccato abbassarlo eh? Vedrai che discese libere......
Grazie del pensiero e benvenuto nella blogSFERA!

Barby ha detto...

Ciao Alfredo! Benvenuto tra i blogrunners!

Alfredo ha detto...

@ Lucky, come appunto ho comcluso il post, speriamo bene, grazie del benvenuto
@ Barby grazie, ho letto del tuo "forzato" periodo di riflessione. Dovrebbe volgere al termine oramai. Mi raccomando, attenzione a tutti i particolari.

Drugo ha detto...

Ciao Alfredo, benvenuto tra i blogger malati di corsa.
Aggiungo il tuo al feed così ti seguirò ogni volta che aggiornerai il blog.

Alfredo ha detto...

Grazie Drugo, a noi malati calpestatori di asfalto, fa sempre piacere un sostegno, specialmente se ci sono piccoli infortuni o con l'approssimarsi della stagione fredda, dove uscire alle 5 del mattino, risulta un "tantino" impegnativo.

Daniele ha detto...

Ti dò anche io il mio benvenuto! e poi vedere qualcuno che va "lento" come me è sempre gratificante... mica ci sono soltanto i missili... ci divertiamo anche noi polentoni... :-)

Alfredo ha detto...

Ciao Daniele,
come lenti!!! Siamo due schegge!!! ;) Anche se il tuo pb è migliore del mio di ben due secondi ed è ufficiale, mentre il mio è stato fatto in solitudine. Fra l'altro fatti anche negli stessi giorni. :)

p.s. : sto cercando di "rubare" la colonna a sinistra del tuo blog, in quanto hai il template base simile al mio, ma le mie scarse conoscenze informatiche non so se me lo permetteranno...

Daniele ha detto...

Per la terza colonna vorrei aiutarti ma davvero non ricordo come ho fatto anche se ricordo ho dovuto cercare un sacco come fare... potrebbe essrti utile questo blog: http://creareblog.blogspot.com/

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny